Le migliori location per il matrimonio a Genova e in Liguria

Molte coppie privilegiano unirsi in matrimonio in Liguria poiché i suoi splendori e le sue ricchezze
sono in grado di rendere incancellabile "la giornata più bella".
Unioni e nozze con rito civile in Liguria, ecco l’elenco delle location più suggestive.
Matrimonio in Spiaggia a Sestri Levante (Genova)

Grand Hotel Savoia di Genova

E' il luogo fantastico a Genova per celebrare le proprie nozze. L’incantesimo delle sue cornici del passato, il posto centrale, le installazioni all’ultima moda, l’organizzazione di livello elevato e le grandi aree a disposizione sono alcuni dei punti di forza.
Si può celebrare qui il giorno più importante della propria vita nei fastosi e ammalianti saloni del passato aggiungendo un’aria più attuale ai piani superiori ove si può beneficiare di un paesaggio da fiaba.

Ex Convento dell’Annunziata a Sestri Levante

Spazio coi fiocchi per celebrazioni di matrimoni all'aperto grazie al luogo da favola ma attrezzato anche con spazi chiusi. Location sul mare affascinante che si affaccia sulla Baia del Silenzio.

Il palazzo contemporaneo ha sopportato, a cagione della finalità che gli fu assegnata nello svolgimento del XIX secolo, alquante modificazioni rispetto all'autentica fabbricazione del Quattrocento. Della chiesa rimangono solamente certune componenti architettoniche come la porzione absidale o le volte a crociera sovrapposte all'altare maggiore. La volta dell'altare sinistro serba un dipinto, rappresentante San Pietro da Verona, assegnato all’artista Domenico Fiasella o, in base a diverse documentazioni, a Domenico Castello.

Il complesso conventuale mantiene tuttora componenti architettoniche del cortile, stucchi e dipinti.

Il piano di recupero - dato all'architetto Carlo Berio - ha aperto al rinvenimento dei segni iniziali del palazzo. L'ex convento offre un’area di oltre 3400 metri quadrati, di cui approssimativamente 1110 sono costituiti da terrazze.

Recentemente il Comune di Sestri Levante ha reso possibile celebrare il rito civile sulla spiaggia: la stupenda ambientazione della Baia del Silenzio, già anfiteatro di molteplici iniziative e continuamente scenario delle più belle relazioni d'amore, si copre di bianco e dona agli sposi e agli invitati emozioni imparagonabili.

Fortezza Di Sarzanello a Sarzana

Chi si dirige a Sarzana, da qualunque senso venga, non può che venire richiamato da quella grandiosa fabbricazione che spadroneggia la valle del Magra dall'alto della collina di Sarzanello. La Fortezza è la figura più istantanea, la più indicativa e per parecchi sarzanesi la più amabile, ad affermazione della trascorsa grandezza. La fortezza così come si propone al momento non è altro che l’effetto finale di avvenimenti della storia che videro Sarzana e la sua zona continuamente al centro di controversie, cagionate dal luogo decisivo in cui era posizionata, in quanto annodatura stradale di fondovalle in quel tempo oltrepassato da vie di rilevante diffusione come l'Aurelia, la via Romea e la via per Parma e Piacenza. La Fortezza ospita numerosi eventi tra cui le celebrazioni di riti civili di matrimonio.

Spazio Made a Ortonovo

E' un ambito allettante di archeologia industriale, cambiato in luogo d'arte e design. L’area accoglie esposizioni fisse di artisti odierni. Spazio Made è del tutto tuffato nel verde, e contenuto fra due torrenti d'acqua. 1000 mq in open space chiusi, dottamente divisibili in piccole gallerie d'arte, tutte confacenti per celebrazioni di nozze. Posteggio riservato per 100 posti auto, 1500 mq di parco, 2 dehors da 150 e 120 mq, cucina, american bar, anfiteatro con posti a sedere fino a 200 spettatori, wi-fi, videoproiezione e impianto audio. Sguardo sugli scavi di marmo bianco e sui paesi medievali.

Palazzo Ducale a Genova

L'enorme residenza signorile, nel Medioevo, era residenza del Governo del centro abitato, Palazzo dei Capitani del Popolo e Palazzo degli Abati. Con l'arrivo del Dogato diventò il Palazzo di Genova e fu, da quel tempo, prescindendo da spazio di prestigio, pure casa dei Dogi. Adesso si pensa non solamente come casamento della storia ma pure come sede per matrimoni civili della città.

Villa Durazzo a Santa Margherita Ligure

E' un polo museale fatto da due case della storia gentilizia, da un giardino-parco all'italiana e dal museo artistico "Vittorio Giovanni Rossi". Il luogo, di proprietà civica, è adoperato in aggiunta per celebrazioni di nozze con rito civile. Nei prossimi dintorni del plesso è situata la chiesa parrocchiale rococò di San Giacomo di Corte.

Castello d’Albertis a Genova

(Genova) Pensato dal comandante di mare Enrico Alberto D'Albertis che ne realizzò la sua casa al termine dell'800 per darlo in dono dopo al capoluogo, adesso residenza del Museo delle Culture del Mondo, è innalzato sui resti delle classiche fortificazioni trecentesche. E' uno dei palazzi della storia più stravaganti e dall'alto del colle di Montegalletto, nel rione di Castelletto, governa Genova con uno sguardo a 360° sulla costa.

Stadio Luigi Ferraris

(Genova) Recentemente il Comune ha reso ufficialmente disponibile questa particolarissima location per i matrimoni civili. Lo stadio civico (in precedenza campo comunale di Via del Piano dal 1911 al 1933) è un campo da calcio di Genova, posto nel rione di Marassi, con una capacità conteggiata fra 36.348 e 36.599 posti, diminuiti dai 48.000 antecedenti, per uno stadio che, nel suo momento di più grande capacità, ha accolto oltre 60.000 spettatori. Aperto al pubblico nel 1911 è il più antiquato impianto d'Italia ancora in impiego. Il campo contemporaneo accoglie gli appuntamenti interni del Genoa e della Sampdoria. Lo stadio è di proprietà del comune di Genova che ne ha assegnato l’amministrazione nel 2016 e sino al 2022 alla Luigi Ferraris s.r.l., impresa egualmente controllata dai due club calcistici cittadini che ne fruiscono. Ha talvolta accolto pure certuni concerti di musica.

Villa Luxoro

E' nel pezzo a est del capoluogo sulla via Aurelia e fu fabbricata dal 1901 al 1903 dai fratelli Luxoro su un suolo agrario lavorato a piantagioni di agrumi e ulivi. La fabbricazione e l'affascinante giardino confinante furono poi dati in dono al Comune di Genova in memoria di Giannettino Luxoro caduto nel corso della Prima Guerra Mondiale. Dal 1951 accoglie il Museo Luxoro modello di casa caratteristica della classe media genovese al principio del ventesimo secolo. Nell’esposizione permanente sono mostrati accessori, orologi classici con molteplici pendole, pitture e oggetti da collezione. In particolare si possono guardare presepi di alto livello del 1600 e 1700. La Villa è accerchiata da un bellissimo giardino (8.500 mq.) che mantiene un’immagine fresca con rilevanti pini e stupende prospettive a picco sul mare. Sono presenti le caratteristiche essenze mediterranee: lecci (Quercus ilex), pini domestici (Pinus pinea), pini di Aleppo (Pinus halepensis), cipressi (Cupressus sempervirens) in aggiunta a molteplici arbusti della macchia come lentischio (pistacia lentiscus), corbezzolo (Arbutus unedo), carrubo (Ceratonia siliqua). Molteplici piante estere, eucalipto (Eucaliptus globulus), agave (Agave americana), cicas (Cycas revoluta) e diversi generi di palme, congiungono un tocco di esotismo.

Matrimonio all'Acquario di Genova

E' l'Acquario con la più facoltosa testimonianza di coesistenza acquatica in Europa. L’itinerario espositivo fa vedere oltre 70 habitat e intorno a 12.000 esemplari di 600 varietà, originari di tutti gli oceani del mondo. Da quelle rare come i lamantini, mammiferi del mare che hanno dato esordio al racconto delle sirene, a quelle più familiari come i delfini; dai pinguini, ai magnifici cacciatori del mare: gli squali. E poi meduse, foche e coloratissimi pesci tropicali. Solamente l’Acquario di Genova regala la commozione di vivere la data delle nozze dinanzi ai più eccezionali esseri che abitano le nostre acque.
Pubblicato il 2017-08-02 da